Sbriciolata alla Nocciolata

da Chiara Selenati, Nocciolata, Dolce
  • Livello
    Basso
  • Durata
    15-20 min. (preparazione)
    35 min. (cottura)
  • Dosi
    6-8

INGREDIENTI

  • 400 g di Nocciolata
  • 300 g di farina 00
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci
  • 100 g di zucchero
  • 1 pizzico di sale
  • 1 uovo medio
  • 80 g di olio di semi di girasole
  • q.b. gocce di cioccolato
  • 1 cuccchiaino di cacao amaro

PREPARAZIONE

Rivestite uno stampo da 20 cm di diametro con pellicola alimentare (o carta forno) e versate all’interno Nocciolata distribuendola in modo uniforme. Mettete lo stampo in congelatore per circa 1 ora: la Nocciolata deve diventare dura.
In una ciotola, mescolate la farina con il lievito, lo zucchero, il sale, l’uovo leggermente sbattuto e l’olio. Mescolate velocemente con le mani fino ad ottenere un composto di briciole.
Togliete dal congelatore il disco di Nocciolata congelato. Imburrate ed infarinate lo stampo e distribuite sul fondo la del composto di briciole. Aggiungete il disco di Nocciolata congelato.
Se volete fare la decorazione con le stelle, posizionate 3 formine sulla torta. Coprite con le restanti briciole lasciando le stelle scoperte. Aggiungete il cacao setacciato ad una piccola parte di briciole lasciate da parte e impastate fino ad avere delle briciole di cacao. Inseritele negli stampini e pressate leggermente i bordi.
Cospargete la parte chiara della sbriciolata con gocce di cioccolato. Eliminate con delicatezza il taglia biscotti.
Infornate nel forno caldo a 180° per circa 35 minuti fino a quando è bella dorata. Fate raffreddare la sbriciolata nello stampo, sformate su un piatto da portata e servite.
La sbriciolata alla Nocciolata si conserva diversi giorni a temperatura ambiente in un porta torte.

Chiara Selenati
Ricetta a cura di

Chiara Selenati

Classe 1980, carnica, sposata con Olivier e mamma di 2 splendidi bambini. Sono laureata in lingue e letterature straniere anche se la cucina e, in particolar modo la pasticceria, è sempre stata una grande passione.
Dopo la laurea, mi sono trasferita in Francia dove ho vissuto 7 anni e dove ho iniziato a condividere le mie ricette e realizzazioni sul blog, diventato uno stimolo continuo per scoprire nuovi prodotti, nuove culture, provare nuove ricette ed associazioni, nonché migliorare l’uso della macchina fotografica.

TOP